Anticipazione sociale lavoratori - Integrazione al reddito

ANTICIPAZIONE SOCIALE IN FAVORE DEI LAVORATORI

DESTINATARI DEI TRATTAMENTI DI INTEGRAZIONE AL REDDITO

 DI CUI AGLI ARTT. DA 19 A 22 DEL DL N. 18/2020

 

 

Chi può richiedere le misure agevolative?

L’anticipazione spetta ai lavoratori, dipendenti di datori di lavoro che abbiano sospeso dal lavoro gli stessi a zero ore ed abbiano fatto domanda di pagamento diretto del trattamento di integrazione salariale ordinario, straordinario o in deroga, ai sensi degli artt. da 19 a 22 D.L. 18/2020 e delle relative disposizioni di cui agli accordi regionali.

 

Quali sono le caratteristiche dell’anticipazione?

Si tratta di un’apertura di credito in conto corrente a scadenza fissa (durata 7 mesi) per un importo forfettario complessivo non superiore ad euro 1.400 (importo massimo per 9 settimane di sospensione dal lavoro a zero ore, da ridursi proporzionalmente in caso di durata inferiore o di rapporto a tempo parziale, come da domanda di integrazione salariale presentata dal datore di lavoro)

 

Quali sono le condizioni economiche applicate sull'apertura di credito in conto corrente?

- tasso di interesse: 0% (zero),

- spese e commissioni: esenti, salvo i bolli di legge ove previsti

 

Qual è l’iter operativo da seguire?

1. Il Lavoratore, anche per il tramite del datore di lavoro, a mezzo posta elettronica certificata (PEC), invia alla banca la ricevuta di avvenuta consegna e la relativa dichiarazione di inoltro della domanda di integrazione salariale inviata all’INPS di competenza oppure al Fondo di Solidarietà Bilaterale per l'Artigianato (FSBA);

2. Il lavoratore presenta alla banca domanda di anticipazione su conto corrente allegando, esclusivamente in originale o tramite PEC del datore di lavoro, a seconda del tipo di trattamento ordinario (A), in deroga (B), straordinario (C) o FSBA (D), i seguenti modelli:

- il modello A1 o B1 o C1 o D1 unitamente al modello A2 o B2 o C2 o D2, firmati da Lavoratore e dal Datore di lavoro;

- modello 3 e copia del modello SR41, soltanto per le richieste dirette all'INPS,  per la verifica del codice IBAN associato al lavoratore;

- copia del modello D3, soltanto per le richieste dirette al FSBA, per la verifica del codice IBAN associato al lavoratore;

- copia ultima busta paga oltre eventuale documentazione per l’istruttoria di fido richiesta dalla banca.

 

Di seguito si riportano gli indirizzi PEC delle filiali della Banca cui fare riferimento

 FAQ (Frequently asked questions) DOMANDE E RISPOSTE PIU' FREQUENTI DAL SITO DEL MINISTERO DEL LAVORO

Allegati

1.       Modelli per la richiesta di anticipazione del trattamento di integrazione salariale ordinario

2.       Modelli per la richiesta di anticipazione del trattamento di integrazione salariale in deroga

3.       Modelli per la richiesta di anticipazione del trattamento di integrazione salariale straordinario

 

 

AllegatoDimensione
ALLEGATO A CIG Ordinaria ex Covid-19.pdf114.88 KB
ALLEGATO B CIG Deroga ex Covid-19.pdf66.08 KB
ALLEGATO C CIG Straordinaria ex Covid-19.pdf63.31 KB
ALLEGATO D CIG FSBA ex Covid-19.pdf154.53 KB
MODELLO 3.docx13.92 KB

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer